Designer Enigmisti
Anni Dieci

Otto Zoo Gallery
via Vigevano 8, Milano 

2014

Insieme ad altri 63 colleghi saremo presenti alla mostra che si terrà in occasione della presentazione del libro "Dopo gli anni Zero. Il nuovo design italiano" di Chiara Alessi, in uscita per Laterza il 9 gennaio in libreria.

 

Questo libro rappresenta un tentativo di ricognizione di un ambito complesso e mistificato come quello del design italiano tra il Duemila e gli anni Dieci. Mai come oggi, pesano su quest’epoca diagnosi affrettate, pregiudizi e l’impiego di strumenti retorici e datati che ignorano le trasformazioni capillari ed eterodosse che investono quelle generazioni di professionisti che si affacciano al mestiere di designer al volgere del nuovo millennio.

Questo volume è insieme un aggiornamento storico, un saggio critico e una mappatura tassonomica per inquadrare i protagonisti del presente e isolarne le specificità, attraverso la descrizione di sei poetiche, che si intrecciano nelle espressioni del design contemporaneo. Nel libro sono indagati i fatti cardine del design degli anni Dieci, cioè gli episodi che hanno favorito l’insediarsi di esperienze così singolari, nascoste e inestimabili; i nuovi luoghi, della produzione, dell’istruzione e della critica, e il loro ibridarsi con e attraverso la rete; i modi alternativi, come quello dell’autoproduzione, particolarmente in voga negli ultimissimi anni con lo scardinamento dei processi tradizionali di produzione e distribuzione.

Sono inoltre raccolte le voci di critici, studiosi e giovani designer che si propongono come opinioni alternative, a volte dissidenti, a volte integranti la tesi esposta nel libro. Infine i nomi: sono menzionati più di 200 designer, la maggioranza dei quali under30: una dimostrazione culturale non più trascurabile per chi si avvicina allo studio di questa disciplina, “un’evviva alla persone nate intorno agli anni Ottanta” (A. Mendini). Completa l’opera un’introduzione di Alessandro Mendini, che per la prima volta affronta in maniera critica e approfondita una riflessione sulla nuova generazione del design italiano, e un sedicesimo di circa quaranta illustrazioni appositamente realizzate.